Upea sconfitta a Varese

0
37

Openjobmetis Varese – Upea Capo d’Orlando 80-73 (18-15)(34-35)(56-50)

Openjobmetis Varese: Rautins 15, Maynor 7, Jefferson 7, Kangur 6, Okoye 22, Lehto 5, Casella 3, Lepri ne, Diawara 7, Vescovi ne, Callahan 8, Balanzoni ne. All. Caja.

Upea Capo d’Orlando: Hunt 6, Basile 8, Soragna 6, Nicevic 8, Pecile 5, Karavdic ne, Henry 13, McGee 19, Sulejmanovic 3, Bianconi ne, Campbell 5. All. Griccioli.

ARBITRI:Taurini, Bettini e Weidmann

L’Upea Capo d’Orlando esce sconfitta dal PalaWhirlpool di Varese per 80-73. Orlandina-Varese è stata una bellissima partita, le due squadre si sono date battaglia e l’equilibrio ha regnato per tutto il match. Lo scarto di 7 punti, infatti, è maturato solo nel minuto finale. Domenica sfideremo Trento al PalaFantozzi, l’ultima partita casalinga di questa entusiasmante stagione.

Primo quarto. Primo punto della serata di Sek Henry in lunetta, ma Rautins dall’arco porta subito avanti i padroni di casa. Ancora con dei liberi di Nicevic l’Orlandina pareggia i conti, ma la squadra di coach Caja sfrutta la buona vena di Jefferson per portarsi avanti di 5 (8-3). Ci pensa Andrea Pecile con una tripla a tenere l’Upea a contatto (8-6 dopo 4’).  Varese tenta l’allungo con Jefferson e Okoye (12-6), ma Hunt si sblocca trovando lo spazio per una schiacciata poderosa a una mano, Henry, prima, realizza su assist di Basile, poi gioca pick and pop con Sulejmanovic, il bosniaco dall’arco porta così l’Orlandina sul -1 (14-13 dopo 8’). Con il 2/2 di Henry in lunetta, il primo quarto si chiude sul 18-15.

Secondo quarto. La seconda frazione si apre con il canestro dalla media di Okoye e la bomba di McGee su assist di Basile (20-18). Diawara superato il problema agli occhi torna in campo e mostra di essere in buona condizione con due canestri in fade away. Cambio di ruoli tra i paladini adesso con McGee che serve l’assist per Basile che tira e realizza dall’arco (25-23 al 16esimo). Anche Baso dimostra coi fatti di essere tornato. Capo d’Orlando è sotto di 6 (29-23), ma ancora viva e con lo spettacolare gioco tra Henry e Hunt, che porta il centro a schiacciare, e le penetrazioni di McGee pareggia i conti al 17esimo (29-29). Maynor spezza il break con una tripla, ma McGee e Henry danno il primo vantaggio all’Upea al 19esimo: 32-33. Nell’ultimo minuto segnano Okoye e ancora Henry e si va all’intervallo sul 34-35.

Terzo quarto. Al rientro sul parquet per i padroni di casa realizzano Okoye e Kangur, per l’Upea Henry e Pecile (38-39 al 22esimo). Rautins dall’arco, ma Henry punta il ferro e deposita nella retina, Sulejmanovic intercetta un pallone dalla rimessa e serve l’assist per Hunt (41-43). Okoye e Callahan spingono Varese e con i 2 liberi di Rautins è 50-43. Il parziale di 9-0 e chiuso da Nicevic dalla media (50-45 al 26esimo). Okoye segna ancora (17 punti al momento), ma Herny trova un ottimo scarico su Campbell che segna dall’arco nell’angolo (53-48). Diawara però è stellare e da 9 metri allo scadere dei 24’’ realizza per il +8 Varese. Basile serve l’assist per Nicevic che dalla sua mattonella chiude il parziale del terzo quarto sul 56-50.

Quarto quarto.L’ultimo quarto si apre con la 500esima tripla di Soragna in Serie A (56-53), a cui però risponde Lehto. McGee sguscia via e realizza in penetrazione (59-55). L’Orlandina passa a zona e la squadra di casa si affida ai tiri dall’arco, sta volta con Callahan, ma Campbell e McGee hanno risorse inesauribili e a 7’ dalla fine è 62-59. Basile subisce fallo da Casella al tiro dall’arco e ne segna 2, McGee senza ritmo si alza da dietro la linea dei 6.75 e riporta in vantaggio l’Orlandina (62-64 al 36esimo). Ancora una buona difesa dei ragazzi di coach Griccioli che però perdono palla sul rimbalzo dando ad Okoye un facile canestro. Ancora un’altra bomba di McGee, il capitan Matteo Soragna fa 501 dall’arco e Capo d’Orlando è avanti di 6 a a 3’ dalla fine (64-70). Maynor in avvicinamento dalla media, Rautins dall’arco e a 1’45’’ la situazione è ancora in equilibrio (69-70). 2/2 di Basile ai liberi, tripla di Okoye che dà ai suoi la parità 72-72. Vantaggio di Varese con Kangur. In attacco non viene ravvisata la trattenuta dello stesso Kangur a Soragna e dall’altra parte Maynor appoggia al tabellone (76-73). A McGee non riesce la solita magia da fuori, fallo di Basile su Kangur che fa 2/2 e si chiude 80-73.