Parcheggi selvaggi a Capo d’Orlando, Galipò suggerisce la “multa morale”

0
469

Informare meglio la cittadinanza sulle novità che riguardano la gestione dei parcheggi a pagamento a Capo d’Orlando e introdurre accorgimenti che consentano una migliore circolazione delle auto, dei pedoni e dei disabili. Le proposte vengono dal consigliere comunale Carmelo Galipò che suggerisce l’istituzione di un pass identificativo per i residenti, limitato al periodo estivo, per contrastare la sosta dei turisti nei parcheggi liberi H24. Per contrastare i parcheggi selvaggi su marciapiedi, in prossimità di scivoli per disabili e passeggini, sulle strisce pedonali o in prossimità degli incroci e sulla pista ciclabile, Galipò suggerisce l’installazione di dissuasori stradali. Si tratta di dispositivi consueti in tutte le città d’Italia, e consistono in pali, paletti, blocchi, colonne, cordolature, cordoni, cassonetti, fioriere atti ad impedire la sosta di veicoli in aree o zone determinate e, nel contempo a delimitare zone di pertinenza dei pedoni e dei percorsi ciclabili.. Una ulteriore iniziativa, secondo Galipò, potrebbe essere rappresentata dalla cosiddetta “multa morale” che potrebbe coinvolgere gli alunni delle IV e V classi delle scuole primarie orlandine che, comportandosi da tutori del buon senso e delle regole, muniti di tagliandini colorati, potrebbero apporre le “multe” sui parabrezza delle auto “parcheggiate” impropriamente.