Crepe nel muro, chiusa la scuola a San Marco

0
112

E’ chiuso per inagibilità il plesso che ospita l’istituto scolastico secondario di primo grado di San Marco d’Alunzio. Il provvedimento, firmato dal sindaco Amedeo Arcodia lo scorso 9 Marzo, si è reso necessario per l’aggravarsi di alcuni cedimenti riscontrati nel muro di contenimento del cortile esterno alla scuola. Era stata la dirigente, professoressa Bianca Fachile, a segnalare all’amministrazione, dopo un sopralluogo col responsabile della sicurezza, il peggioramento delle crepe già esistenti. Anche l’ufficio tecnico comunale ha quindi accertato l’instabilità del muro, optando precauzionalmente per la chiusura della scuola. Dopo tre giorni di sospensione, i 58 alunni delle medie di San Marco hanno quindi ripreso a frequentare le lezioni nei locali della vicina scuola elementare, appositamente adeguati. Una soluzione che verosimilmente durerà fino a fine anno scolastico in attesa degli interventi di consolidamento. L’istituto comprensivo, Torrenova-SanMarco-Rocca, ha intanto ottenuto, grazie ai fondi Pon asse 2, i finanziamenti per l’adeguamento degli impianti e l’innovazione tecnologica. L’ordinanza di chiusura della scuola media ed il trasferimento al plesso della primaria non ha mancato però di suscitare preoccupazione tra i genitori. Quello al muro era un problema vecchio cui si sarebbe dovuto intervenire prima – dichiara Salvatrice Ferretta, rappresentante dei genitori –. Siamo riusciti a mobilitarci per evitare la chiusura della mensa, trovando una soluzione di comodo, ma resta la preoccupazione per il futuro degli alunni aluntini che hanno diritto a studiare in locali adeguati e sicuri”. Anche l’opposizione consiliare ha espresso perplessità: “ Ci chiediamo perché  – afferma il consigliere di opposizione Daniele Monici –  non si sia fatto niente per evitare il peggiorare della situazione e perché San Marco sia uno dei pochi comuni dell’hinterland a non figurare in graduatoria per i fondi per l’edilizia scolastica”.