Sant’Agata Militello, ancora polemiche sulle spettanze Ato

0
42

Le acque potrebbero tornare presto ad agitarsi a Sant’Agata Militello, nel settore della raccolta rifiuti. Malumore sarebbe tornato a serpeggiare tra gli operatori della raccolta in merito al pagamento delle spettanze arretrate derivanti dalla gestione delle pendenze pregresse tra il Comune di Sant’Agata e l’Ato Messina1 relative ai servizi resi per il 2013. I malumori scaturirebbero dall’indicazione da pare della Giunta, che potrebbe manifestarsi con una prossima delibera, di restituire alla Cassa depositi e presiti parte dell’anticipazione chiesta ed ottenuta, per un ammontare di 1.868.119,53 euro, deliberata a Novembre 2014 proprio per far fronte a quel debito. Di quell’anticipazione il comune trasferì a Dicembre alla ditta circa 544 mila euro, a fronte di un debito vantato dalla stessa Multiecoplast, ribadito con un nota alla Procura di Patti ed alla Corte dei Conti, di 2.946.520,10 euro. Un totale che si compone  della quota per servizi resi per conto dell’Ato Messina1 da Gennaio a Ottobre  2013, per 1.372.201 euro, per quelli resi al comune, nella restante parte del 2013, per 538.062,89 euro ed infine  per 1.036.255,92 per corrispettivi del 2014. Il nocciolo della questione che vede oggi al centro la parte di anticipazione, a rimborso trentennale, che il comune vorrebbe ora restituire, riguarda però la cessione del credito intervenuta tra la società d’ambito, oggi in liquidazione, e la Multiecoplst, per l’ammontare di 1.372.201 euro. Una cessione che finì nel mirino della polemica politica, tra opposizione ed amministrazione comunale, ed oggetto di esposti e segnalazioni in Procura ed alla Corte dei Conti. Era stata proprio l’opposizione consiliare, con un’interrogazione e poi con una mozione, a contestare quella cessione di credito, ritenuta arbitraria, sottolineando la necessità di procedere preventivamente ad una quantificazione ed alla compensazione dei crediti certi, liquidi ed esigibili, e maturati ante 2013, che l’Ente vanta nei confronti della società d’ambito ATO ME 1 spa.