Capo d’Orlando, consiglio proficuo

0
234

Consiglio Comunale ancora una volta molto proficuo, quello che in quasi cinque ore di lavori, ha trattato quasi tutti i punti all’ordine del giorno. In apertura, come consuetudine sono stati approvati all’unanimità i verbali delle sedute precedenti, successivamente sotto la direzione del presidente Gianfranco Timpanaro sono stati trattati gli altri punti. Approvati con i voti della maggioranza i servizi a domanda individuale, la determinazione delle aliquote e detrazioni per l’applicazione dell’imposta municipale propria “IMU” per l’anno 2015, la determinazione dell’aliquota TARI anno 2015 e la deliberazione della Corte dei Conti Sezione di Controllo Regione Sicilia n. 17/2015/PRSP – Provvedimenti conseguenti ai sensi dell’art. 148 bis, comma 3 del TUEL approvato con decreto legislativo n. 267/2000. All’unanimità sono invece stati approvati: la determinazione delle aliquote e detrazioni componente TASI per l’anno 2015 e l’adesione alla mobilitazione indetta dall’Anci Sicilia per protestare contro la gravissima situazione economica e finanziaria dei Comuni siciliani. Lavori conclusi un minuto prima della mezzanotte con rinvio alla prossima riunione, di una mozione relativa alla donazione di organi. “Procediamo speditamente verso l’approvazione del bilancio, grazie al compatto sostegno della maggioranza – ha commentato il presidente del Consiglio Gianfranco Timpanaro – e registro con piacere l’unanime adesione del Consiglio alla protesta dell’Anci per il ritardo nei trasferimenti della Regione che costringe i Comuni all’anticipazione di cassa. Sono inoltre soddisfatto perché come proposto dall’Amministrazione Sindoni anche nel 2015 gli Orlandini non pagheranno la Tasi”.