I Nebrodi premiati alla “Fitur” di Madrid

0
159

Prestigioso riconoscimento per il territorio dei  Nebrodi ed in particolare per il progetto “Nebrodi Albergo Diffuso”, che ha vinto la ventesima edizione del concorso “Turismo Activo” per la sezione cultura internazionale, nell’ambito della Fiera internazionale del Turismo di Madrid. Il progetto “Nebrodi Albergo Diffuso”, realizzato in partnership da dieci comuni, capofila Capri Leone, Mirto, Frazzanò, Longi, Galati Mamertino, San Marco d’Alunzio, San Salvatore di Fitalia, Ficarra, Ucria e Floresta, ha puntato tutto sulla promozione del turismo sostenibile nell’ottica dell’ospitalità turistica, mirando al recupero ed alla riqualificazione del centro storico dei borghi nebroidei, dallo straordinario ed incontaminato fascino. Al turista viene così assicurata una vacanza innovativa, immersa nella tradizione e nella cultura popolare siciliana. Il progetto, modello di sviluppo del territorio a zero impatto ambientale, coordinato dal professor Giancarlo Dall’Ara, è sviluppato grazie al lavoro dei responsabili dell’attività in area internazionale Carlo Giuffrè e delle attività interne sul territorio, Vincenzo Cordone, mentre il responsabile tecnico è l’ingegnere Nunzio Colavecchio. Al “FITUR” di Madrid, una delle più importanti fiere internazionali, rivolta principalmente ai mercati cinesi e latino-americani, il prossimo 28 Gennaio ci sarà la consegna del premio e la proiezione in anteprima assoluta del film-documentario “Il Segreto dei Nebrodi”. Si tratta di un video girato dal regista Francesco Lama, le cui riprese sono state ultimate nelle scorse settimane, che propone un’affascinante spaccato di paesaggi, ricchezze naturalistiche, patrimonio artistico e culturale,  storia, tradizioni e momenti di vita quotidiana sui Nebrodi. Il progetto “Nebrodi Albergo Diffuso” parteciperà nei prossimi mesi anche ad altre due fiere europee, la “TUR” di Goteborg e la “ITB” di Berlino, la maggiore fiera mercato dell’industria del Turismo. Albergo Diffuso sarà quindi presente all’Expo 2015 con una postazione all’interno del padiglione del bio-mediterraneo dedicato alla Sicilia.