Upea sconfitta a Trento

0
29

Dolomiti Energia Trento – Upea Capo d’Orlando 90-73 (23-24)(43-47)(68-54)

Trento: Grant 2, Forray 7, Pascolo 15, Owens 20, Sanders 7, Mitchell 19, Armwood 2, Baldi Rossi 3, Flaccadori 5, Spanghero 10. All. Buscaglia.

Capo d’Orlando: Archie 19, Henry 14, Freeman 10, Hunt 19, Basile 3, Soragna 5, Cochran 3, Bianconi ne, Cordara ne, Karavdic ne. All.: Griccioli.

L’Upea Capo d’Orlando è sconfitta al PalaTrento dalla Dolomiti Energia per . La squadra di coach Griccioli ha resistito per due quarti, conducendo anche con un discreto vantaggio (+9, 27-36 a metà secondo quarto), ma ha subito il ritorno dei padroni di casa dopo l’intervallo. Questo lo starting five dell’Upea: Henry, Freeman, Basile, Archie e Hunt.

 

 

Primo quarto. Nell’avvio di gara la battaglia è nel pitturato del PalaTrento, botta e risposta di Owens con Hunt e parziale dopo di 2’ che recita 7-4. Mitchell realizza due volte da fuori, ma l’Orladina al quinto passa in vantaggio sfruttando trovando tante buone opzioni offensive sotto le plance: Hunt corregge al volo sul ferro il lay-up di Freeman, il lungo giganteggia in area, conquista rimbalzo e realizza da sotto (10-12). Pick’n’roll di Basile con Hunt con Dario che va già in doppia cifra grazie alla poderosa schiacciata. Cinque di Archie di fila, una schiacciata e una tripla, per il +4 Upea (16-20 dopo 8’). Grant dà la parità ai padroni di casa, ma l’asse Henry-Archie funziona, l’ala americana ne mette due facili da sotto. Flaccadori con spazio realizza dall’arco, ma capitan Soragna riceve lo scarico, ributta dentro per Archie e l’Upea termina il primo quarto in vantaggio 23-24.

 

Secondo quarto. Basile legge bene l’attacco trentino e va a prendersi lo sfondo di Pascolo. Hunt inventa un acrobatico lay-up in reverse, poi conquista un rimbalzo in difesa e va a raccogliere l’assist in lob di Freeman realizzando nonostante il fallo subito. Sale in cattedra Austin Freeman: la guardia ne mette 8 in fila (con due tiri dai 6.75) e porta i suoi sul +9 (27-36 al 14esimo). Sul 30-36 al 16esimo coach Griccioli chiama time-out. Trento in uscita dal minuto di sospensione va ancora a segno,  ma Cochran piedi uniti realizza dall’arco grazie all’extra pass di Basile, Archie prima mette la bomba e poi prende lo sfondo di Mitchell conquistando un altro possesso per l’Upea (35-43 al 17esimo). Altro pick’n’roll di Henry con Hunt, altro alley-oop e altra schiacciata di Dario (38-47 a1’ dall’intervallo. Negli ultimi 60’’ l’Orlandina sciupa e Trento con Owens e Sanders da fuori si riporta all’intervallo sul -4 (43-47).

 

Terzo quarto. Due di Owens da sotto al rientro sul parquet danno momentaneamente la parità, ma Archie dall’arco da respiro all’’Orlandina. Al 23esimo i padroni di casa passano in vantaggio con due punti di Pascolo da sotto e un contropiede di Owens nato da una palla intercettata in difesa (52-50).  Ancora Owens, indemoniato in questo quarto (11 punti in 5 minuti), permette ai padroni di casa di mettere a segno un parziale 22-4 (63-51 al 28esimo). La squadra si coach Buscaglia ha esaurito il bonus falli e così il capitano Matteo Soragna in lunetta interrompe il digiuno Upea. Assist di Cochran per Hunt che vola a schiacciare. Tripla di Pascolo sulla sirena del terzo quarto, parziale: 68-54.

 

Quarto quarto. Due punti a testa per Spanghero e Henry, Soragna dall’arco, ma Mitchell risponde pan per focaccia (74-61 al 35esimo). Basile gioca in pick’n’roll con Soragna che sopperisce alle assenze giocando da 4, Teo scarica nuovamente fuori per Baso che dall’arco non si fa pregare (74-64). Quando sembravano esserci speranze per l’Orlandina, arriva la tripla di Spanghero che scrive la parola fine alla gara (79-64 a 3’ dalla fine). Termina 90-73.