Lungomare, servono 523 mila euro

0
41

Rischiano di dilatarsi i tempi per l’intervento di ripristino della banchina sul lungomare di viale Regione Siciliana a Sant’Agata Militello, crollata a seguito della forte mareggiata lo scorso 23 Ottobre. L’ufficio tecnico della provincia di Messina ha redatto il progetto per i lavori di consolidamento e messa in sicurezza di quella parte di marciapiede franato ed il rifacimento del muro paraonde di sostegno, eroso dai marosi. Lavori per la cui esecuzione è stato previsto un importo di 523 mila euro. Il problema più importante da risolvere, è stato detto sin da subito, riguarda però proprio il reperimento delle some necessarie, visto che la provincia non dispone nei capitoli del suo bilancio della copertura neanche lontanamente vicina a quella necessaria per l’intervento. Il dirigente dell’ufficio tecnico provinciale Benedetto Sidoti Pinto, nelle scorse settimane, accompagnato dai rappresentanti dell’amministrazione comunale santagatese, ha avuto un incontro a Palermo con i funzionari dell’assessorato regionale alle infrastrutture. Una visita che si è però rivelata infruttuosa, visto che anche all’assessorato hanno allargato le braccia in merito al richiesto stanziamento di somme. Uno spiraglio per il reperimento almeno di parte dei fondi potrebbe invece aprirsi attraverso l’assessorato regionale territorio ed ambiente.
sidoti pinto“Il mese scorso – afferma Sidoti Pinto – abbiamo ricevuto anche una nota da parte del Senatore Mancuso che ci dichiarava la sua disponibilità a portare avanti le proposte per la ricerca di altri canali di finanziamento e siamo comunque in attesa delle determinazioni dell’amministrazione comunale. Allo stato attuale – conclude Sidoti – ho escluso il rischio sifonamento al di sotto della sede stradale ed fornito rassicurazioni al comune sulla possibilità di riaprire al transito quel tratto di lungomare, recintando e segnalando a dovere il tratto di banchina interessato dal crollo”.