Upea, debutto casalingo per Henry

0
23

Presentato il nuovo playmaker dell’Upea Capo d’Orlando. L’occasione durante la conferenza stampa pre Orlandina-Sassari. E’ stato il direttore sportivo Giuseppe Sindoni che ha fatto gli onori di casa e presentato ufficialmente alla stampa Sek Henry  che ha già debuttato in campionato a Pesaro.

«E’ strano presentare un giocatore che ha già esordito – esordisce Sindoni – ma era importante farlo perché Sek lo merita. È un atleta completo, che possiede grande fisicità e può avere nelle nostre gare un impatto energico importante. Ha dimostrato negli anni in Polonia di avere grande forza mentale e di essere abituato a contesti in cui tra una vinta e una persa c’è molta differenza. Inseriamo un playmaker dopo tante gare, a Pesaro pur non conoscendo i compagni ha provato a darci una mano. Vorrei precisare una cosa – continua Sindoni – avendo perso momentaneamente Nicevic e Bianconi, abbiamo pensato anche all’ipotesi di integrare un lungo al roster. Ma le nostre valutazioni ci hanno portato a riflettere e a notare che non c’era convenienza nel farlo. Sandro e Corrado, infatti, potrebbero tornare in campo per la gara casalinga contro Cantù. Siamo stati sfortunati perché Bianconi ci avrebbe potuto dare una grossa mano – conclude il Direttore Sportivo dell’Orlandina – ma adesso dobbiamo concentrarci su Sassari».

 

Henry lunedì conoscerà i tifosi orlandini e lo farà in gara difficile quanto stimolante.  «Sono un giocatore che può sfruttare dei mismatch in attacco dovuti alla mia altezza e al mio peso (193 cm per 91 kg) – esordisce il playmaker paladino – a cui piace difendere, creare gioco e far girare bene la squadra. Abbiamo ottime potenzialità, ho notato negli allenamenti in settimana che siamo pieni di tiratori, il mio ruolo sarà quello di metterli in ritmo nelle condizioni migliori. Sono pronto e concentrato per questa nuova avventura – conclude Henry – per vincere ci vuole voglia ed aggressività sul parquet, ma mi sento bene, sono motivato e lo dimostrerò».

 

Testa alla Dinamo adesso, dunque, come afferma anche coach Griccioli: «Contro Sassari dobbiamo fare un’impresa, chiaramente non saremo ancora nelle migliori condizioni, ma abbiamo dimostrato che possiamo sopperire alle difficoltà e uscirne bene. Abbiamo di fronte una squadra molto forte che gioca l’Eurolega – sottolinea il coach dell’Upea – però ci stiamo allenando bene e siamo con un playmaker in più, che ci dà i tempi giusti. In settimana però ci siamo allenati intensamente, proveremo a fare uno scherzetto a Meo, che qui a Capo d’Orlando è di casa, ed è anche un mio amico, ma onestamente proverò a farlo scivolare al PalaFantozzi lunedì».