Giallo a Battipaglia, si è svolta l’autopsia sul corpo di Andrea

0
184

Si è svolta questa mattina all’ospedale Papardo di Messina l’autopsia di Andrea Galati Rando, il giovane di Rocca trovato morto la sera del 18 settembre nei pressi di un passaggio a livello di contrada Fosso Pioppo a Battipaglia travolto da un treno. Ad eseguire l’esame autoptico è stato il medico legale Giovanni Zotti di Salerno, nominato dalla procura campana  lunedì mattina, dopo che il padre ha presentato un esposto evidenziando numerosi aspetti che contrastano con la tesi iniziale del suicidio. Presente all’esame anche il dottor Fabrizio Perri, perito di parte per conto del legale dei Galati Rando, l’avvocato Decimo Lo Presti.
Ovviamente l’esito dei rilievi istologici si conoscerà nelle prossime settimane visto che oggi si è proceduto al prelievo dei tamponi che dovranno stabilire se Andrea fosse vivo o già morto al momento dell’impatto col treno.
Inoltre sono state eseguite le radiografie per appurare se nei resti del corpo si trovino frammenti di corpi estranei e analizzate le unghie per recuperare eventuali tracce di Dna.
Si tratta naturalmente di esami importantissimi per togliere ogni dubbio circa il decesso di Andrea. Ovvero per stabilire se, come ipotizzano i familiari, il giovane sia stato ucciso e poi abbandonato sui binari.