Il mondo fiabesco di Rosaria Micale

0
115

Le fiabe dicono più che la verità. E non solo perché raccontano che i draghi esistono, ma anche perché affermano che si possono sconfiggere. In questa celebre frase di Chesterton c’è l’essenza di un genere letterario che nasconde, nella sua magia, i più grandi sentieri di formazione.
L’insegnante-scrittrice orlandina, Rosaria Micale, proprio intorno ad una serie di racconti fantastici ha costruito il suo secondo romanzo “Il bambino che raccontava le favole” che è stato presentato ieri in un affollatissimo parco di Villa Piccolo.
Attraverso gli occhi di Valentino, dodicenne intelligente e irrequieto, il racconto porta alla ricerca della felicità. Messaggi universali che provano a far sfuggire il lettore a un’attualità che sembra intessuta nella tristezza e nel cinismo.