I sindacati contro l’amministrazione di Brolo

0
42

“L’amministrazione di Brolo si è resa responsabile di comportamento antisindacale nel recente riordino della macchina comunale. Quindi, le scelte quindi operate dal Sindaco e dalla Giunta comunale sono privi di efficacia e vanno revocati”. Lo affermano Pippo Calapai, Calogero Emanuele, Clara Crocè, Segretari Generali delle Funzioni Pubbliche di a Cgil, Cisl e Uil provinciale. “Gli atti di nomina, revoca, sostituzioni e modiche di profili professionali – affermano i sindacalisti – soggiacciono alle regole ed ai criteri definii in sede sindacale che, con la revoca del regolamento degli uffici e servizi, sono venuti meno ed è quindi caduta tutta l’impalcatura organizzativa dell’Ente”.
Il Sindaco, la Giunta Comunale, il Segretario Comunale ed i rispettivi Funzionari, a giudizio del sindacato, devono procedere senza indugio alla revoca degli atti ed al ripristino delle corrette relazioni sindacali e quindi all’attivazione delle procedure nel rispetto dei Contratti Collettivi Nazionali vigenti in materia di concertazione e contrattazione. “Soprattutto il Segretario Comunale – affermano Calapai, Emanuele e Crocè – deve farsi garante del rispetto della normativa vigente in materia di corrette relazioni sindacali, per evitare che vengano adottati atti in difformità di legge e quindi con addebito dir responsabilità e soprattutto per l’assunzione di iniziative di parte sindacale per la tutela dei lavoratori”.