Nebrodi, quattro scosse nella notte

81

Notte di paura sui Nebrodi occidentali dove sono state registrate quattro scosse di terremoto in meno di due ore. La scossa più forte, di magnitudo 3.6, si è verificata alle 3,19 del mattino al confine tra le province di Palermo e Messina. Il sisma ha avuto origine a una profondità di 9,4 chilometri ed è stato avvertito in 12 comuni: Castel di Lucio, Mistretta, Motta D’Affermo, Pettineo, Reitano, Santo Stefano di Camastra, Pollina, San Mauro Castelverde, Capizzi, Caronia, Tusa e Sperlinga.  La seconda scossa è stata registrata dai sismografi dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia alle 3,20 e ha avuto magnitudo 3.3. Alle 4,23 il terzo sisma (magnitudo 2.4) e poco dopo le 5 l’ultimo (2.8).