Santo Stefano punta ai mercati esteri

0
32

Aprire le porte ai mercati esteri e mettere a punto strategie che possano portare a nuove commesse ed uscire dalla crisi. E’ la strada che il comune di Santo Stefano Camastra prova a battere attraverso il bando dell’assessorato alle attività produttive, che punta alla promozione del Made Italy d’eccellenza. Cibo, design, arredamento italiano rappresentano un forte polo d’attrazione per gli investitori del Medio Oriente ed il Qatar, in particolare, è un paese in forte crescita, ed assume un ruolo strategico per la promozione, l’ampliamento e il rafforzamento dei processi di internazionalizzazione del sistema produttivo regionale. Attualmente proiettato verso il 2022, anno in cui ospiterà i Mondiali di calcio, dove il prodotto italiano, e in particolare quello siciliano di qualità, può essere fortemente valorizzato, il Qatar costituisce oggi un motore di sviluppo economico per aprire le frontiere verso nuovi e più ricchi mercati. La ceramica stefanese, che ha tutte le qualità per presentarsi e diffondersi come un prodotto d’eccellenza per l’arredo delle case, delle piazze, delle ville di quel paese e dei territori circostanti, sarà presente a Doha con un proprio stand arredato secondo un progetto redatto dalla Consulta Tecnica Comunale dei Professionisti Stefanesi, in cui verrà esposta una selezione di opere in ceramica rappresentativa della produzione tipica e delle oltre sessanta aziende artigiane attive nel territorio e del liceo artistico in cui molti artisti si sono formati. “Il lavoro artigianale e la cura del dettaglio, che rendono la ceramica stefanese unica e preziosa-afferma il Sindaco Francesco Re- saranno la carta d’identità con cui ci affacceremo a questa vetrina internazionale,  col dichiarato intento di rilanciare la produttività del settore puntando più che al mercato domestico, all’internazionalizzazione e all’export.