Centrali a biomasse, nuovo progetto a Milazzo

0
46

Tre progetti di centrali a biomasse dal comprensorio di Barcellona a Milazzo. L’ultimo in ordine di tempo è quello che è stato presentato la settimana scorsa al comune di Milazzo ed è tutt’ora al vaglio dell’ufficio tecnico. L’assessore all’ambiente, Salvatore Gitto, è in attesa delle valutazioni tecniche, per capire cosa si intende fare; di seguito il progetto sarà valutato dall’esecutivo di Carmelo Pino e allora, da quel momento, si conoscerà la strategia da seguire. A Novara di Sicilia, dove ha presentato il progetto l’azienda Redis di Barcellona – che dovrebbe essere la stessa che lo ha presentato a Milazzo, secondo le valutazioni dell’associazione “Zero Waste Sicilia”, è stato ribadito il no assoluto: no all’unanimità dal consiglio comunale, convocato sabato scorso in seduta aperta, no dai cittadini, intervenuti in massa al teatro “Riccardo Casaliana”, no dall’esecutivo di Gino Bertolami, il quale ha svelato un particolare sull’approvvigionamento della centrale, che si vuole realizzare in contrada Piani: c’è un deputato regionale, che è anche amministratore di un comune dell’hinterland di Barcellona, che ha firmato un contratto quinquennale, prorogabile fino a 20 anni, di fornitura di 15 mila tonnellate annue di vegetazione proveniente dalla rimonda delle campagne. E’ notorio il no del comune di Furnari, ribadito nel corso di due conferenze dei servizi, durante la quale la Comet Bio srlò di Messina ha preferito farsi da parte. Rinuncerà al progetto di contrada Marraffino? Lo realizzerà altrove? Lo sapremo a breve.