Coltivava canapa indiana, un arresto a San Piero Patti

0
322

Ancora un colpo contro la coltivazione della canapa indiana messo a segno dai Carabinieri della Compagnia di Patti. Questa volta ad entrare in azione alle prime luci dell’alba sono stati i militari della Stazione di San Piero Patti, che dopo alcuni giorni di appiattamenti e pedinamenti sono arrivati all’obiettivo. Carmelo Campana, 49 anni, aveva realizzato in un terreno di sua proprietà, in contrada Linazza, una vera e propria piantagione di cannabis indica, con tanto di area per la lavorazione. I Carabinieri hanno scovato la coltivazione composta da circa 140 piantine di Cannabis  di varie dimensioni. La particolarità di questa piantagione sta nel fatto che le piante erano appositamente sparse su tutto il terreno e nascoste in mezzo a vegetazione di altro genere, quindi di difficile individuazione. Oltre alle piante, sono stati scovati all’interno dell’abitazione, occultati fra dei mattoni di muratura, un barattolo contenente sostanza in fase di lavorazione, due panetti di hashish per un totale di circa un chilo e 200 grammi ed un contenitore di liquido estratto dai papaveri. Inoltre sono stata rinvenuti una serie di contenitori metallici utilizzati per la lavorazione della sostanza stessa. Campana, su disposizione del  Pubblico Ministero della Procura di Patti Francesca Bonanzinga, è stato condotto presso le camere di sicurezza della Compagnia di Patti in attesa della convalida dell’arresto.