Sant’Agata, Maniaci risponde alla Cisl

0
24

Non si fa attendere la risposta del gruppo consiliare di Sant’Agata Militello, in appoggio all’amministrazione Sottile, alle critiche mosse dalla Cisl di Messina. E’ il capogruppo di minoranza Calogerino Maniaci a rispondere per le rime al segretario provinciale della Filca Cisl, Giuseppe Famiano, che nei giorni scorsi aveva firmato una nota di forte disappunto sulla vicenda legata all’appalto per il completamento del Porto santagatese, imputando all’amministrazione, e in particolare all’assessore ai lavori pubblici Puleo, grosse responsabilità sul blocco di svariate opere i cui lavori stentano a partire.  “Strumentalizzazioni che spiace provengano da chi dovrebbe conoscere a fondo le problematiche del settore ma che invece continua a dilettarsi in faziosi comunicati”, scrive il consigliere Maniaci riferendosi alla Filca Cisl. Maniaci condivide la preoccupazione sulle recenti vicende che interessano l’appalto del Porto, imputando però a suo parere colpe della precedente amministrazione, ma non condivide l’attacco del sindacato nei confronti dell’Assessore Puleo, riportando in auge ancora gli sviluppi dell’inchiesta sui lavori pubblici. “Il sindacato – scrive ancora Maniaci – il cui mortificante silenzio rispetto all’operazione CAMELOT la dice già lunga sull’attenzione verso la città, dovrebbe essere portato a conoscenza che il comune è stato interessato da un terremoto giudiziario che non ha solo azzoppato e forse purificato l’Ufficio Tecnico Comunale, ma ha visto l’Amministrazione Sottile costretta a revocare i RUP coinvolti nell’inchiesta e nominarne altri, per superare le irregolarità che si sono presentate sulle progettazioni in corso. Il lavoro è stato sicuramente estenuante ma oggi ci consegna un quadro complessivo delle opere pubbliche i cui procedimenti stanno procedendo all’insegna della regolarità amministrativa e della legalità”.