Angelica balla con le stelle a Villa Piccolo

0
118

Un vestito nuovo, anzi antico per Villa Piccolo. Il “ballo di Angelica” è stato l’opportunità per gustare il fascino senza tempo di un luogo che merita la giusta valorizzazione. Così dodici ragazze si sono affrontate in una gara di ballo davanti ad una giuria di qualità composta dall’Ammiraglio Giovanni Vitaloni, Gianmarco Chieregato, fotografo di fama internazionale, Carolyn Smith, Natalia Titova e Samuel Peron, protagonisti della famosa trasmissione Rai “Ballando con le stelle”. “Angelica 2014” è stata eletta Federica Pintaudi, 23 anni di Patti, che ha superato le altre undici finaliste dopo una gara serratissima. Le ragazze finaliste, accompagnate dagli Ufficiali della Marina Militare, si sono esibite sia in giri di valzer e mazurka che nei loro “cavalli di battaglia”. La giuria ha di volta in volta sottolineato con interventi mirati, valutazioni e suggerimenti, i passaggi delle ballerine mostrando di apprezzare il livello qualitativo delle concorrenti selezionate dal direttore artistico Salvatore Caliò. Federica Pintaudi, che balla dall’età di 9 anni, nel suo curriculum vanta successi in concorsi nazionali e regionali di danza standard. Con l’affermazione di sabato sera ha vinto una crociera per due persone e un book fotografico. “Una grande emozione in una serata indimenticabile”, ha commentato “Angelica 2014” che ha avuto anche l’opportunità di ballare con Massimiliano Rosolino, il campione olimpico di nuoto compagno di vita di Natalia Titova. La serata di Villa Piccolo, brillantemente condotta da Camilla Nata, è stata scandita da momenti di grande suggestione e numerose sorprese: Tania Bambaci (Miss Mondo Italia 2011) ha indossato con grande classe ed eleganza l’abito appartenuto alla Principessa Teresa Mastrogiovanni Tasca Filangeri di Cutò, madre dei fratelli Agata Giovanna, Casimiro e Lucio Piccolo; ovazione anche per la nota attrice siciliana Guja Jelo che ha magistralmente interpretato alcuni passi del Gattopardo, proprio dalla stanza in cui Tomasi di Lampedusa scrisse buona parte del suo capolavoro. I fondi raccolti durante la manifestazione sono stati devoluti all’Associazione Onlus “Sorge il Sole” che gestisce il centro “Navacita” di Naso rivolto a bambini e ragazzi autistici. “Siamo molto soddisfatti – ha commentato il presidente del Comitato Dire&Fare per Capo d’Orlando Daniela Trifilò. La presenza prestigiosa di tanti personaggi del mondo dello spettacolo, che hanno presenziato a titolo gratuito, ha dato lustro alla nostra iniziativa nell’ottica della valorizzazione del territorio, ma a noi preme soprattutto essere vicini a chi ha bisogno di un sostegno concreto e su questa strada proseguiremo la nostra azione. Un sincero ringraziamento è dovuto a tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita dell’evento: Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella, Comune di Capo d’Olando e tutti gli sponsor che hanno messo a disposizione gratuitamente servizi e professionalità”.