Ecco la giunta di Brolo

0
81

Il neo sindaco di Brolo Irene Ricciardello ha appena nominato la giunta. Gli assessori sono Gaetano Scaffidi Lallaro e Pietro Marino, già designati in campagna elettorale, cui si aggiungono Nino Tripi e Carmelo Princiotta. A Scaffidi Lallaro, nominato vicesindaco, sono state affidate le deleghe a bilancio, tributi, contenzioso, innovazione tecnologica, protezione civile, servizi cimiteriali e personale. A Nino Tripi vanno le deleghe a sport, turismo e spettacolo, manutenzione e viabilità, demanio, patrimonio, politiche giovanili, associazionismo, sportelli informativi e bandi. A Carmelo Princiotta assegnate le deleghe a pubblica istruzione, verde pubblico, tutela ambientale ed ecologia, pari opportunità, autoparco, tutela animali, diritto di cittadinanza ed immigrati. A Pietro Marino, infine, vanno le attribuzioni per sanità, commercio, artigianato e sviluppo economico, Suap depuratore, rete idrica e fognaria. La situazione finanziaria appare ancora più grave di quanto non si sapesse. Alle vicende politiche che hanno portato a questo punto, infatti, si è aggiunta una gestione commissariale che non modificato alcuni delicati equilibri. Così alcuni uffici, tra cui quello Ragioneria, rimangono guidati da funzionari sottoposti ad indagine proprio per la vicenda dei “mutui fantasma”, con il nuovo esecutivo che si ritrova a dover lavorare fianco a fianco con alcuni dipendenti contro cui puntò i riflettori quando era all’opposizione. La Procura di Patti, al momento, non è andata oltre la notifica di alcuni avvisi di garanzia e così anche la campagna elettorale appena conclusa si è giocata tra veleni e mezze verità su una vicenda che appare esplosiva quando l’iter di indagine si chiuderà. Intanto lunedì prossimo si insedierà anche il consiglio. La maggioranza che sostiene il sindaco Ricciardello punterà su Giuseppe Miraglia come presidente e Anna Ricciardi come vice. Il capogruppo di maggioranza sarà Marisa Bonina.