Piraino vs Sant’Angelo, a colpi di comunicati

0
31

Non nasce sotto i migliori auspici la nuova Aro rifiuti della Costa e dei Monti Saraceni, costituita tra i comuni di Sant’Angelo e Piraino. Già dalla prima assemblea, rinviata perché i due comuni non avevano trovato un accordo, era chiaro che qualcosa di li a poco doveva succedere. Ed ecco che volano insulti, attacchi e scoppia il caso. Il primo cittadino di Piraino Gina Maniaci si è autoeletta presidente dell’ambito, grazie all’astensione dal voto del sindaco di Sant’Angelo Basilio Caruso. Da qui la polemica assume toni più accesi a colpi di comunicati. “Avevo dato la disponibilità a che iniziasse il mio comune come capofila- scrive Caruso- perchè il mio mandato di amministratore dura meno di due anni e mezzo e perché, oltre ad essere stato animatore e promotore per la nascita dell’Aro con Piraino, che contemporaneamente trattava con altri comuni, ho preparato le bozze degli atti (schema di convenzione e delibera)”. Ma non volevo si sprecasse altro tempo, atteso che ci hanno fatto perdere quasi due anni per arrivare a questo travagliato traguardo”. “Chi mistifica la realtà è definito bugiardo!”- replica duramente il sindaco Maniaci – La cosa che è risultata indigesta-continua Maniaci- è stata la sfrontatezza di questo Sindaco nel proporsi a presidente dell’Aro e d’altro canto la medesima sfrontatezza ha avuto il Sindaco di S.Angelo di Brolo! Alla luce dell’astiosa reazione di Caruso- si legge nella nota- il piano di mettere all’angolo, ancora una volta il Sindaco Maniaci era stato orchestrato sin dall’inizio e per tale finalità gli attori hanno tutti agito, prima non accettando un ambito che raggruppasse pure il Comune di Montagnareale e secondo modificando ad arte le linee guida dettate dall’Assessorato regionale per l’Energia, le quali prevedevano che la presidenza degli ambiti fosse attribuibile al sindaco il cui comune avesse il maggior numero di residenti. Infine la controreplica di Caruso: “Non rivolgo offese a nessuno, non è nel mio stile. Quello che avevo da dire l’ho detto e l’ho anche messo a verbale. Per quanto mi riguarda la vicenda è chiusa”.