“Caro Crocetta, salva la Lo Bello”

0
18

I sindaci del territorio del parco dei Nebrodi fanno quadrato attorno all’ormai ex assessore regionale al territorio ed ambiente Mariella Lo Bello e firmano un accorato appello al presidente Crocetta affinché ritorni sui propri passi.  “Mariella Lo Bello ha sicuramente brillato per presenza, disponibilità e riconosciute capacità – scrivono 25 sindaci dell’area nebroidea a Crocetta. L’Assessore Lo  Bello – prosegue la nota – più di tanti altri esponenti del  governo regionale, è stata il nostro certo ed affidabile punto di riferimento e parimenti punto di riferimento di tutto il territorio di nostra competenza”. Una presa di posizione forte e chiara dunque da parte dei rappresentanti politici del territorio dei Nebrodi, stimolata dal presidente dell’ente Parco Giuseppe Antoci che sin dal suo insediamento ha mostrato grande sintonia d’intenti con l’assessore Lo Bello.  “Attorno all’assessore Lo Bello – si legge ancora nella nota – si è costruito consenso e progettualità condivise  politicamente bipartisan, perché l’onestà e la serietà, come quella che l’Assessore Lo Bello ha dimostrato di avere, non hanno bandiera”.  Una missiva che, a quanto riportano i rumors di palazzo d’Orleans, difficilmente potrà trovare accoglimento, vista la morsa politica nella quale Crocetta ed il suo governo si sono infilati, tra frizioni e fratture delle forze alleate. Dallo scontro sanguinoso tra le varie aree del Pd alle spaccature interne dell’Udc fino ai mal di pancio di riformisti ed articolo 4, il termometro politico che misura il clima rovente attorno alla Regione sembra rendere davvero oggettivamente poco credibile una lunga sopravvivenza politica dell’esperienza crocettiana.