Upea, battere Trento per il primo posto

0
27

Nel tardo pomeriggio di domenica 30 marzo brilleranno alte tante stelle a Capo d’Orlando. L’Orlandina nella 27esima di Adecco Gold al PalaFantozzi, infatti, ospiterà Trento, la prima della classe.

A presenziare la conferenza di presentazione del big match sono Coach Gianmarco Pozzecco e il capitano Matteo Soragna. Prima delle consuete domande, però, Poz ha voluto ringraziare la squadra e lo staff per  aver raggiunto i playoff, l’obiettivo dichiarato a inizio stagione, con quattro giornate d’anticipo: «Ho la fortuna di allenare una grande squadra, costruita con intelligenza grazie agli sforzi economici della società. Tutti i ragazzi sono eccezionali, da Teo, che è qui accanto a me, ai giovani Strati e Busco, a Dario Cefarelli che adesso è a Napoli, senza dimenticare Biagio Di Giorgio e Walter Allotta e tutto lo staff». Oltre al risultato sportivo conquistato, c’è anche altro che allieta l’umore del coach triestino: «Vorrei dire grazie anche a tutta Capo d’Orlando per averci sostenuto e vorrei sottolineare una cosa che mi rende estremamente felice ogni giorno. Qui – continua Poz – con dei gesti quotidiani e spontanei, un grande personaggio come il professore Abele Ferrarini s’è ritrovato e questo è molto più importante di qualsiasi risultato. Detto questo – conclude Poz – faccio i complimenti a Trento, stanno disputando un campionato straordinario. Sono nettamente la squadra da battere in chiave promozione, ma, come ogni domenica, noi scenderemo in campo per ottenere il massimo».

Anche il capitano dell’Upea, Matteo Soragna, è dello stesso avviso: «Abbiamo raggiunto l’obiettivo che c’eravamo prefissati, ma è ovvio che adesso vogliamo continuare ad avere questa classifica. Domenica abbiamo una di quelle partite per le quali non hai bisogno di stimoli particolari, giocheremo contro la squadra più forte del campionato e dovremo avere la stessa concentrazione per tutti i 40 minuti, come del resto abbiamo fatto finora con tutte le squadre ». Una sfida che sa di playoff anticipato, ma il campionato non è finito e l’Orlandina non ha addosso questo tipo pressioni. «Non siamo mai stati primi in questo campionato, quindi non abbiamo stress particolari – commenta il capitano – È anche vero però che se la vinci, hai la possibilità di giocare per la testa della classifica, ma noi ragioneremo, come sempre, gara dopo gara. Trento è prima da inizio campionato – conclude Soragna – giocano insieme da qualche anno, hanno un grande allenatore e dei giocatori forti, non sarà semplice, ma noi ci proveremo».