Srr, incontro sulla pianta organica

0
107

Incontro operativo ieri a Sant’Agata Militello tra i vertici della Srr “Messina Provincia” la società che gestisce il servizio di raccolta rifiuti in 57 comuni dell’hinterland tra Tusa e Mazzarrà, ed i rappresentanti sindacali. Sul tavolo del confronto, la diposizione organica della nuova società d’ambito. Il presidente della Srr Calogero Lo Re ha proposto agli interlocutori  l’organigramma dell’ente che prevede 13 unità amministrative, di cui 9 provenienti dall’ex Ato Me1,  3 dall’ex Ato 2 ed 1 dall’Ato 4 di Taormina. Alla riunione erano presenti Enzo Testa, Alfonsa Franchina e Turuzzo Miceli per la Cisl, Nunzio Musca e Giacomo Marzullo per la Uil, Orlando Latino per la Cgil e Ferdinando Vento, segretario provinciale della Fiadel Igiene e Ambiente. I  rappresentanti sindacali in linea di massima hanno condiviso la proposta  ma hanno chiesto un dettagliato elenco con l’indicazione della qualifica,  dei livelli e delle funzioni  espletate fin ad oggi dagli impiegati. Per la definitiva approvazione le parti torneranno a riunirsi  il prossimo mercoledì 26 febbraio. Nel corso della riunione è stato però sollevato l’altro grave problema legato alla nuova fase della gestione dei rifiuti, quello che riguarda il mantenimento dei livelli occupazionale per gli operai delle imprese Multiecoplast e Gilma, 95 unità, tra amministrativi ed operatori destinatari di preavviso di licenziamento a partire da Marzo, alla scadenza delle ordinanze dell’affidamento del servizio da parte dei sindaci. Sul tema è stato fissato un incontro con i sindaci dei 57 comuni che si terrà a Sant’Agata Militello il prossimo 5 marzo