Stabilizzazioni, San Salvatore firma 18 contratti

187

Dopo più di 20 anni per 18 contrattisti del comune di San Salvatore di Fitalia si apre la porta della stabilizzazione grazie alla  firma del contratto a tempo indeterminato che chiude definitivamente con il precariato. A darne notizia è la Cgil Funzione pubblica che riconosce importanti meriti al sindaco Giuseppe Pizzolante.
I 18 precari stabilizzati,  si suddividono in 12 lavoratori  appartenenti alla categoria “A” e per 6 alla categoria “B”, cioè a quelle  categorie per le quali il reclutamento avviene per chiamata diretta, senza obbligo di concorso, cioè trasformando gli attuali contratti da tempo determinato ad indeterminato.
Per i restanti 13 lavoratori precari, del Comune di San Salvatore di Fitalia, appartenenti alla categoria “C” (diploma), si attende, nelle prossime settimane, la conclusione delle procedure concorsuali e la  pubblicazione della relativa graduatoria.
“Una storia, questa, a lieto fine che ha visto le Organizzazioni Sindacali e l’Amministrazione Comunale, guidata dal Sindaco, Giuseppe Pizzolante, collaborare e  ricercare tutte quelle soluzioni che consentissero tale importante risultato- commenta Nino Pizzino della Cgil- il Comune di San Salvatore di Fitalia è un Comune di circa 1400 abitanti, il quale, grazie alla buona e sana amministrazione, è riuscito ad essere un Ente virtuoso, in regola con il patto di stabilità interno e con la spese del personale (ben al di sotto del 50%), così come previsto dalla normativa nazionale e regionale”.
“Pertanto- conclude il sindacalista Pizzino- ringrazio il Sindaco Pizzolante per il Suo indiscutibile impegno, nella speranza che, tale azione, possa essere fonte di imitazione anche per i tanti  sindaci nebroidei e non solo”.