“Caro rifiuti”, avviata petizione a Capo d’Orlando

0
35

Si è svolta domenica la prima giornata della mobilitazione organizzata dall’associazione “Paese Parallelo” contro il “Caro rifiuti”. Il banchetto posizionato per tutta la giornata sull’isola pedonale è servito a raccogliere le firme dei cittadini per rivedere il piano di raccolta e smaltimento dei rifiuti. “Una partecipata mobilitazione popolare a sostegno dei “conti giusti”, della raccolta differenziata e del risparmio sui costi di gestione del servizio- hanno spiegato gli organizzatori – con l’obiettivo di sensibilizzare e promuovere le buone pratiche della riduzione dei rifiuti (raccolta differenziata, riciclo e riuso, attenzione allo spreco di cibo) e garantire la massima concorrenza tra gli operatori del settore, eliminando gli affidamenti diretti e utilizzando solamente la gara d’appalto. Oltre alla raccolta di firme, (che proseguirà anche domenica prossima nelle frazioni)  attenzione è stata data alle informazioni su come attualmente viene gestito il servizio e nell’ottica della nascita delle ARO (gli ambiti di gestione tra comuni).