Ha cercato il padre per 33 anni, ora ha vinto

0
105

Per 33 anni ha lottato nelle aule dei tribunali per avere, anche per lo Stato, un padre. Una battaglia nella quale si è sempre etichettato “figlio illegittimo di una madre coraggiosa”. Protagonista di una vicenda che ha dell’incredibile e che è arrivata a definizione soltanto la scorsa settimana con il pronunciamento della Corte di Cassazione, è Salvatore Ciminata piccolo imprenditore orlandino che ha ottenuto la sentenza definitiva di conferma di quella emessa in primo grado il 12 ottobre del 2009 dal Tribunale civile di Patti (poi confermata in appello nel 2011), con la quale i giudici decretavano che l’uomo è il figlio naturale di Gaetano Paparone un noto commerciante paladino, morto qualche anno fa. Quella di Ciminata, che in questi anni è stato seguito dal suo legale di fiducia, l’avv. Giacomo Portale, è una storia toccante ma anche coraggiosa per la caparbietà con cui ha sfidato anche le “chiacchiere” di paese rendendo pubblica la vicenda.
Salvatore Ciminata, porta infatti il cognome della madre, visto che dopo la sua nascita il padre, un facoltoso commerciante orlandino, lasciò la propria fidanzata per sposarsi con un un’altra donna non riconoscendo il bambino. La sua battaglia giudiziaria iniziò nel 1981, trovando dei capisaldi soltanto qualche anno fa, dopo due esami genetici, uno eseguito dal Ris di Messina, che accertarono tra il 98 ed il 99% di compatibilità con alcuni consanguinei, tra cui lo zio.
La Cassazione, con la sentenza 1279, avalla la sentenza di appello ricordando che vi siano testimonianze rese in aula circa la relazione tra Paparone e Maria Ciminata. Una relazione durata circa 12 anni e conclusa due anni dopo la nascita di Salvatore come hanno raccontato alcuni testimoni durante i processi. Così la Suprema Corte ha rigettato il ricorso contro le precedenti sentenze da parte della figlia legittima dell’imprenditore ed condannato la ricorrente alle spese di giudizio.
Adesso Salvatore Ciminata ha coronato il suo lunghissimo inseguimento alla verità. Ha trovato suo padre.