Barcellona P.G. Il Tar “riapre” il punto nascite

138

Il Tar di Catania ha accolto il ricorso presentato dal Comune di Barcellona Pozzo di Gotto contro la decisione dell’Asp di Messina e dell’Assessorato Regionale alla Salute di chiudere il Reparto di Ostetricia e Ginecologia del “Cutroni Zodda” e trasferirlo presso l’Ospedale di Milazzo. I giudici hanno concesso la sospensiva. La decisione nel merito è stata rimandata al 30 gennaio. Il Tar avrebbe accolto il ricorso del Comune alla luce della prospettata situazione di rischio alla salute pubblica che i ricorrenti sarebbero riusciti sufficientemente a dimostrare. La chiusura del punto nascite di Barcellona Pozzo di Gotto aveva suscitato la reazione di tutte le istituzioni cittadine e dell’opinione pubblica con una serie di incontri ed una manifestazione presso il piazzale del “Cutroni Zodda”. Non è la prima volta che il Tar si esprime contro la chiusura di punti nascita. Nel 2012 fu sospesa la soppressione dei reparti del San Raffaele Giglio di Cefalù e del presidio ospedaliero di Lipari.

 

I