Barcellona: sanatoria e abusivismo, pratiche arretrate – Video

0
45

Attenzione rivolta al potenziamento dell’Ufficio sanatoria e abusivismo edilizio per la definizione della pratiche di sanatoria. I consiglieri comunali Udc, Franco Calabrò e Giuseppe Imbesi, chiedono all’Amministrazione Comunale provvedimenti per provvedere allo smaltimento delle circa duemila pratiche ancora da definire e delle settecento da rideterminare per un introito complessivo nelle casse comunali che i due consiglieri stimano vicino ai 10 milioni di euro.

Secondo Franco Calabrò e Giuseppe Imbesi, tutto non può essere affrontato con il personale attualmente in forza, ovvero un capo servizio assunto a 12 ore settimanali, tre unità a 18 ore settimanali ed altre quattro a 24 ore settimanali. Per i due consiglieri comunali dell’Udc, la situazione – oltre al mancato introito di consistenti somme nelle casse comunali- penalizza i cittadini che hanno fin qui pagato per avere rilasciata la concessione edilizia. Pertanto, chiedono che l’esecutivo di Palazzo Longano risolva la questione con assoluta priorità. Dal canto suo, l’Amministrazione Comunale, dopo avere assunto a scavalco da Lipari un capo servizio, si avvia all’assunzione di un dirigente dell’Ufficio Tecnico. Le domande sono scadute il 24 dicembre e quindi adesso si dovrà provvedere ad ultimare l’iter burocratico necessario. L’assunzione del capo servizio, intanto, ha già permesso di smaltire parte dell’arretrato.