Così Terna “risarcisce” la Provincia

0
96

E’ stata approvata una convenzione tra la provincia regionale di Messina e Terna per la realizzazione delle opere di compensazione ambientale riguardanti la realizzazione del nuovo elettrodotto 380 kV in doppia terna denominato “Sorgente – Rizziconi”, in parte con cavo sottomarino, in parte linea aerea nelle province di Messina e Reggio Calabria. Terna dovrà realizzare due interventi di manutenzione e di messa in sicurezza di strade provinciali riguardanti il territorio in cui è localizzato l’elettrodotto per complessivi due milioni di euro. Già il 4 febbraio 2010 si era tenuto un incontro tra la Provincia di Messina, i comuni di Villafranca Tirrena, Saponara, Venetico, Torregrotta, Monforte S. Giorgio, S. Pier Niceto, S. Filippo del Mela, Pace del Mela, Condrò, Valdina e Roccavaldina e Terna, nel corso del quale era stata condivisa la forma delle convenzioni sulle opere di compensazione territoriale da sottoscrivere tra Tema e le varie amministrazioni locali. Terna si impegnerà a versare gli importi nel 60% entro 60 giorni dal rilascio dell’autorizzazione alla costruzione dell’elettrodotto aereo a 380  kV in doppia terna Sorgente – Rizzigoni. Di seguito il 40% a saldo alla conclusione dei lavori dell’elettrodotto La Provincia, dal canto suo, adesso, con questa convenzione, firmata dal commissario straordinario, Filippo Romano, si impegna a velocizzare l’iter autorizzativo delle opere di razionalizzazione elettrica.