Donna scomparsa, continuano le ricerche

0
46

Proseguiranno domani, ancora con l’intervento dei mezzi nautici e di elicotteri,  le ricerche eseguite dalla Guardia Costiera della cinquantaduenne catanese Francesca Condorelli. La donna, residente a Paternò, ha abbandonato la propria borsa ed altri effetti personali sulla spiaggia di San Bartolomeo a Sant’Agata Militello facendo perdere ogni traccia. A ritrovare gli effetti personali della donna un pescatore di Sant’Agata Militello che Domenica mattina ha avvisato la Polizia santagatese che sta coordinando le indagini a terra. Dopo due giorni di ricerche della donna ancora nessuna traccia, ma dai biglietti trovati dai poliziotti nella borsa, è certo che la donna è salita su un treno da Catania a Messina sabato mattina, quindi, dal capoluogo messinese a bordo di un autobus di linea ha raggiunto Sant’Agata Militello, dove però non ha parenti né amici. Mentre gli uomini della Capitaneria di Porto di Milazzo e quelli del Circomare di Sant’Agata Militello hanno svolto le ricerche in mare gli agenti della Polizia hanno ascoltato i parenti giunti da Paternò, che intanto avevano presentato denuncia di scomparsa ai Carabinieri del centro etneo, ed altre persone che potrebbero aver visto la donna. L’ipotesi più accreditata al momento è ancora quella del suicidio, visto che sulla spiaggia sono state ritrovate anche le scarpe e le calze della donna, ma gli uomini della Guardia Costiera non escludono anche che la stessa si sia allontanata senza essere entrata in acqua visto che, in caso di annegamento e col mare assolutamente calmo degli ultimi giorni, il corpo senza vita sarebbe con ogni probabilità già riemerso. Come detto le ricerche a mare, cui ha preso parte anche una vedetta dei Carabinieri, ed a terra di Francesca Condorelli riprenderanno domattina con le prime luci dell’alba.