Upea, a Casale sconfitta e polemiche

0
22

Novipiù Junior Casale Monferrato – Upea Capo d’Orlando 70-59 (12-15) (35-25) (52-41)

Novipiù Junior Casale Monferrato:  Casini 14, Giovara 10, Bruttini 5, Di Prampero 0, Amato 6, Dillard 17, Cutolo 10, Fall 2, Jackson 6, Martinoni n.e. All.: Griccioli

Upea Capo d’Orlando: Soragna 9, Laquintana 11, Benevelli 4, Nicevic 10, Portannese 11, Archie 7, Ciribeni, Cefarelli 7, Busco n.e., Basile n.e. All.: Pozzecco.

Come in un film già visto, l’Orlandina crolla nel finale al PalaFerraris di Casale e rimanda l’appuntamento con i primi due punti in classifica. Finisce 70-59 per la Junior dopo che ai ragazzi di Coach Pozzecco stava per riuscire l’impresa di rimontare dal -18, a 5’ dalla fine, infatti, il parziale era 56-55 per Casale e l’inerzia del match sembrava definitivamente cambiata.

Partono bene i paladini guidati da Nicevic e Portannese e dopo 2’ di gioco sono avanti 2-7. Portannese sfrutta le sue doti da contropiedista e mostra ai piemontesi come alle abilità atletiche abbini anche tanto talento. Dopo il canestro di Laquintana che sembra far scappare l’Orlandina (dopo 4’ 30’’ è 3-15), Materdomini fischia un tecnico a Nicevic e Casale trova spinta per risalire (7-13 dopo 6’). Sale l’intensità della difesa di Casale, Bruttini si rende protagonista di un paio di buone giocate sotto il canestro avversario e permette alla Junior di riacciuffare la gara. Una penetrazione di Dillard e una bomba di Cutolo portano a meno di 60 secondi dalla prima sirena Casale sul -1 (12-13). Nicevic fa 2/2 (le due squadre sono già arrivate al bonus) e il primo quarto termina 12-15.

Cefarelli apre le danze nel secondo quarto con un piazzato da circa 6 metri e Capo va sul +5 (12-17 dopo 1’). La linea verde schierata da coach Griccioli capitanata da uno scatenato Giovara consente a Casale di passare in vantaggio (21-19 dopo 6’). Nicevic domina sotto le plance e Benevelli con un canestro di puro agonismo arriva al ferro e pareggia i conti per l’Upea (21-21). Tripla di Amato per Casale che cambia la gara dando il via al parziale che permetterà ai padroni di casa di andare all’intervallo sul 35-25.

Al rientro sul parquet per 5’ minuti non arrivano punti per i paladini, è Laquintana a rompere il digiuno (41-27). Ancora il giovane di Monopoli con una tripla tenta di dare la scossa alla gara. In parte ci riesce: assist di Cefarelli che mette in ritmo il capitano Teo Soragna dall’arco per la seconda bomba di fila per l’Upea (47-35 dopo 7’), rimbalzo difensivo e canestro dalla lunga distanza per Archie (47-38 a 1’ dalla fine del quarto). Realizza anche Soragna per il -7, ma Amato trova un canestro con fallo e mette a segno il libero supplementare. Due punti per Dillard allo scadere e all’ultima pausa si va sul 52-41.

Nell’ultimo quarto la prima realizzazione è di Dillard, ma l’Upea non ha voglia di finire prima del tempo la gara: illuminante palla di Archie per Cefarelli che segna, subisce il fallo e mette il libero aggiuntivo. Ancora il cuore dell’Upea: Archie dalla media, Soragna dall’arco e Laquintana nel pitturato spingono l’Upea al -5 (56-51). Fallo di Bruttini (il quinto) su Cefarelli che fa 2/2, Portannese da sotto in correzione su Archie: -1(56-55 a 5’ dalla fine). Non arriva, però, il sorpasso che avrebbe probabilmente dato linfa ai paladini, ha la meglio la stanchezza e la gara termina 70-59.