Truffa alle assicurazioni, i professionisti coinvolti

0
67

Medici e avvocati di Barcellona Pozzo di Gotto e del suo hinterland sono stati coinvolti nell’operazione dei carabinieri scattata questa mattina e denominata “‘Indennizzo”. Secondo quanto emerso, gli indagati progettavano, eseguivano e gestivano falsi incidenti stradali per truffare le assicurazioni, conseguendo importanti profitti. I provvedimenti sono stati emessi dal gip del tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto su richiesta della locale Procura. Ai domiciliari sono finiti Giuseppe Milone 52 anni, Filippo Reale 43 anni, Antino Carlo Zarcone (avvocato) 33 anni, Bernardino Salamone 45 anni (di Castroreale). Divieto temporaneo di esercizio della professione per i medici Claudio Aliberti 34 anni, Domenico Giunta 53 anni e per l’avvocato Anna Maria Coppolino 42 anni, tutti di Barcellona. Infine è scattato l’obbligo di dimora per Giovanni D’Angelo (33 anni), Elisabetta Sidoti, (43), Anna Maria Campanella (42), Filippo Iannello (57), tutti di Barcellona e Antonino Bisognano, 29 anni, di Mazzarrà Sant’Andrea. Quattro persone, tre di Barcellona e uno Tortorici hanno l’obbligo di presentazione in caserma.