Fondi Parchi, chiesta audizione all’Ars

58

E’ stata trasmessa, con urgenza, indirizzata al Presidente della Regione Siciliana, On. Rosario Crocetta, al Presidente dell’Assemblea Regionale, al Presidente della Commissione Bilancio dell’Ars, All’Assessore Regionale all’Economia e all’Assessore Regionale al Territorio ed Ambiente, una richiesta di audizione per i fondi destinati agli Enti Parchi della Regione Siciliana. Nella nota, a firma del Commissario straordinario del Parco dei Nebrodi, Rosario Vilardo, si chiede in particolare di apportare le necessarie correzioni dei trasferimenti finanziari a favore dell’Ente, per affrontare le ordinarie spese di gestione e quelle relative al pagamento delle spese obbligatorie per legge a favore del proprio personale di ruolo. Nella stessa nota si evidenzia che se dovesse perdurare l’attuale situazione si determinerebbe la mancata corresponsione degli stipendi al personale di ruolo, a partire dal 31 luglio 2013 (in violazione dell’art. 39 bis della legge regionale n. 98/1981 dell’istituzione dei Parchi regionali, in cui si stabilisce che l’onere finanziario della dotazione organica dei Parchi è a carico della Regione) e l’imminente sospensione dell’attività istituzionale dell’EnteNella richiesta si evidenzia altresì che l’ordine del giorno, approvato dal Consiglio del Parco, formato da tutti i Sindaci dei Comuni dell’Area protetta, con Delibera n. 5 del 19 aprile 2013, è rimasto di fatto inascoltato. In quel documento si chiedeva al Presidente della Regione Siciliana e a tutta la deputazione parlamentare “un urgente intervento per mantenere inalterata la dotazione finanziaria minima del capitolo 443305 del bilancio regionale (trasferimenti a favore degli Enti parco e degli enti gestori delle riserve naturali, destinati al trattamento economico necessario per il pagamento degli stipendi al personale di ruolo). Inoltre si chiedeva di adeguare, a livelli minimi necessari, il capitolo 443301 (trasferimenti a favore degli Enti parco per spese d’impianto e di gestione per il raggiungimento delle altre finalità istituzionali).