Tortorici, rubati 2.500 chili di formaggi da un caseificio

0
110

Due tonnellate e mezzo di formaggi. In larga parte “provole dei Nebrodi”. E’ questo il bottino di un audace furto messo a segno ai danni del deposito di un caseificio che ha sede in contrada Rinazzo. A scopre quanto successo è stato il titolare dello stabilimento.
Oltre ai pregiati formaggi, i malviventi hanno portato via anche numerose ricotte al forno e due attrezzature tiralatte per mungere gli allevamenti il cui valore di mercato è di circa 4000 euro.
Le indagini sul colpo sono affidate alla Polizia del Posto Fisso di Tortorici che, coordinata dall’Ispettore Vincenzo Saporito ha già effettuato i rilievi.
Gli agenti stanno tentando soprattutto di trovare collegamenti con due colpi sfumati nei mesi scorsi sempre ai danni dello stesso stabilimento. Lo scorso inverno, a Capo d’Orlando, era stata rubata un’auto dotata di antifurto satellitare. Proprio grazie alla tempestiva denuncia del proprietario si era risaliti al fatto che l’auto (poi recuperata) era stata parcheggiata poco distante dal consorzio.
Nei mesi scorsi, invece, era stato il titolare del caseificio a scoprire che i malviventi avevano tentato di forzare le porte di ingresso. Il suo arrivo, quindi, aveva messo in fuga i ladri.
Stavolta, invece, il colpo è andato a segno e secondo una prima stima il danno ammonta a circa 35.000 euro.