Barcellona. Città Aperta ricorda Giovanni Falcone

0
24

Sono trascorsi 21 anni dalla strage di Capaci, ma il ricordo di Giovanni Falcone, della moglie Francesca Morvillo, e degli uomini della sua scorta, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro, Vito Schifani, è ancora vivo. Il Movimento Città Aperta vuole testimoniare, ancora una volta, l’impegno del giudice Falcone, la sua attività di magistrato volta all’affermazione dei principi di legalità, di giustizia. Quella giustizia, e quella legalità così violentemente offese il 23 maggio del 1992. Il Movimento Città Aperta vuole altresì contribuire a mantenere viva l’attenzione sui temi della lotta alla mafia, che deve essere una lotta che vede impegnati tutti, cittadini e d istituzioni, consapevoli che trasformare il dolore in motore del cambiamento non può che spingere l’intera società verso il rispetto di quelle regole che sono alla base di una convivenza civile, democratica, partecipata.