Barcellona, interventi di bonifica

0
36

Con due provvedimenti l’Ufficio Ambiente del comune di Barcellona ha disposto la raccolta di rifiuti pericolosi, contenti amianto, e degli ingombranti depositati da ignoti presso l’area artigianale di Sant’Andrea. Il primo provvedimento, datato 16/01/2013 ha consentito di raccogliere tali materiali e smaltirli adeguatamente affidando il servizio alla ditta Caruter; con il secondo provvedimento, del 15/04/2013, si è dato invece mandato alla ditta Gestam di procedere alla raccolta di quei rifiuti e materiali ingombranti che ancora persistevano nella zona artigianale a seguito dell’alluvione del novembre 2011, ad oggi sono state eliminate 13 tonnellate di fanghi. Dopo gli interventi di bonifica del luogo sono già previste attività di disinfestazione. Ci si augura che tali provvedimenti non risultino immediatamente vanificati da quanti, dimostrando scarsa attenzione per l’ambiente e per la pulizia della città, utilizzano i lotti dell’area artigianale come discarica a cielo aperto e si ricorda alla cittadinanza che il rispetto e la cura dell’ambiente che ci circonda sono un imprescindibile simbolo di civiltà. L’Amministrazione sta, comunque, vagliando la possibilità di recintare i lotti dell’Ente e di attivare un sistema di video sorveglianza.

Con delibera di Giunta del 17/04/2013 l’Amministrazione ha approvato inoltre una convenzione con la ditta Pi.Eco – ditta già autorizzata e da precedente convenzione con l’ATO Me 2 – come piattaforma per il conferimento, l’imballaggio e lo stoccaggio degli sfalci di potatura. Gli operai hanno già pulito la piazzetta antistante il Monumento ai caduti e l’area che circonda il Palazzetto dello Sport, e in questi giorni sono a lavoro al Petraro.