Villaggio Calavà, SOS dei lavoratori – Video

0
31

Si cerca una mediazione pacifica e ragionevole per tutelare gli interessi dei lavoratori e andare incontro alle esigenze dell’azienda, ma se ciò non dovesse realizzarsi sono pronti a seguire altre strade. Così i lavoratori e i rappresentanti sindacali della FILCAMS-CGIL si sono espressi ieri, al termine dell’incontro promosso dal sindacato per valutare la vicenda dei lavoratori stagionali del villaggio turistico Capo Calavà a Gioiosa Marea, lasciati a casa per la stagione 2013 dalla società Orovacanze che è subentrata nella gestione della struttura.

Si profila una emergenza che non è solo occupazionale, hanno sottolineato i sindacati, poiché sono oltre un centinaio gli addetti che non sono stati chiamati al lavoro, con una ricaduta  economica e sociale sul territorio non indifferente. Per questo, i rappresentanti sindacali hanno già chiesto un incontro al Prefetto di Messina, e sono in attesa della convocazione che dovrebbe avvenire entro pochi giorni, ed insieme ai lavoratori si è deciso di sottoporre la vicenda anche all’amministrazione ed al consiglio comunale di Gioiosa Marea.