Capo d’Orlando, Francesco Cafiso apre Little Sicily

0
221

E’ il simbolo del jazz italiano nel mondo nonostante non abbia ancora compiuto i 24 anni. Nel 2009 ha suonato a Washington per i festeggiamenti seguiti all’elezione di Barack Obama ed ha vinto premi in ogni parte del mondo. Francesco Cafiso, sassofonista di Vittoria è il testimonial di “Little Sicily” la tre giorni dedicata alla Sicilia che eccelle, che si svolge per il secondo anno di fila a Capo d’Orlando.
Una kermesse in cui arte, cultura, musica, artigianato ed enogastronomia, trasformano l’isola pedonale cittadina in una vetrina dell’Isola.
Cafiso sarà il padrino dell’iniziativa che ha aprirà questa sera con un concerto in piazza Matteotti mentre tra domani e domenica farà da “cerimoniere” agli altri spettacoli previsti.
“Non chiamatemi enfant prodige e non chiedetemi se sento il peso di rappresentare la Sicilia- ha detto con straordinaria serenità l’artista durante la conferenza stampa svoltasi nel cortile della “Tartaruga” a San Gregorio- sono soltanto un musicista per l’amore che ha per la musica e perché si diverte a farlo. Credo soltanto che esistano due tipi di musica: quella buona e quella cattiva ed io mi sforzo soltanto di fare buona musica senza pressione o altro”.
Cafiso ha poi spiegato i motivi che hanno spinto ad accettare l’invito del comune paladino. “Conosco questa terra da quando sono piccolo e sono venuto qualche volta in vacanza- ha detto- quindi quando mi hanno detto di questa manifestazione che punta a valorizzare tutti gli aspetti produttivi e positivi della Sicilia non ci ho pensato due volte. In fondo, stare nella mia terra per me rappresenta solo un momento di vacanza ed ispirazione”.
“La presenza di Cafiso – ha affermato l’assessore al turismo Rosario Milone – vero Ambasciatore di Sicilia che crede nelle opportunità di questa terra, ci inorgoglisce. La vera entità dell’essere siciliano. Cafiso è infatti stato capace di rifiutare ponti d’oro che lo portavano a risiedere negli states. Lui infatti ritiene che in questa Isola, ci sia l’essenza e l’elisir per una vera vita di qualità”.

La manifestazione prevede numerosi stand per la degustazioni di prodotti e vini siciliani, ed inoltre come ospiti musicali saranno presenti tra domani e domenica gli Strummula (musica etnica/mediterranea), Mimi Sterrantino (folk), Triska (reggae in siciliano). Poi Pippo Barrile (ex Kunsertu) e Giana Guaiana (folk singer) Bruno Torrisi (attore siciliano conosciuti per la sua partecipazione a “squadra antimafia”), e Stefania Petyx.