Francesco Pirri, contestata l’aggravante mafiosa

26

All’uomo è stato infatti notificato un nuovo provvedimento di custodia in carcere poiché ritenuto responsabile di avere commesso il reato di estorsione agendo con modalità tipicamente mafiose ed avvalendosi della forza intimidatrice derivante dall’associazione mafiosa di appartenenza