L’Upea Orlandina vince contro Trento

0
23

Alex Young, ma l’Orlandina non sembra risentirne e firma un parziale iniziale di 9-0 e già dopo 5′ è andato a segno tutto il quintetto biancazzurro. Trento inizia a segnare dopo aver sbagliato i primi 5 tiri e arriva sul -5 (9-14) prima di una tripla da distanza siderale di Battle che ristabilisce le distanze. Huff segna la tripla del +11, a cui risponde Luca Conte con un altro canestro da 3. Il primo periodo si conclude 24-16 per gli ospiti.

Al rientro in campo dopo i consueti 2 minuti di riposo, Trento si trasforma ed a sua volta firma un 9-0 che vale il sorpasso sul 25-24 al 13′. Da qui in poi non c’è più un attimo di tregua, con sorpassi e controsorpassi da una parte e dall’altra, fino ad un minibreak dell’Orlandina firmato da Battle e Portannese che riporta i ragazzi di Coach Pozzecco sul +4 al 17′ (34-30). Luca Conte con l’ennesima tripla tiene ancora a contatto Trento, ma Pellegrino appena entrato si fa valere sottocanestro e segna 4 punti, subendo anche due falli da Luca Garri. Il primo tempo termina con Battle a segno in penetrazione e con Elder che segna da tre allo scadere per il -1: Trento 43 – Orlandina 44. Già in doppia cifra Battle e Portannese con 12 punti a testa.

La partita ricomincia con Trento che prova a prendere in mano la gara con un 5-0 iniziale, ma l’Orlandina non si fa scoraggiare firma un contro parziale di 14-4, con Battle a fare da mattatore: 9 punti per l’americano e 58-52 Orlandina al 25′. Mathis prova ad azzannare la gara con la tripla del +9, ma Trento recupera con Garri e Dordei e torna a -3 al 29′, prima che Battle segni sulla sirena il suo 23° punto: Trento 60 – Orlandina 65 alla fine del terzo quarto.

Nell’ultimo periodo continua il grande equilibrio, ma Battle stasera è davvero immarcabile e fa la differenza portanto l’Orlandina sul +10 a 5′ dalla fine. Trento tenta la rimonta trascinata dal giovane Spanghero e da BJ Elder e torna a -1 sul 77-76 al 37′, con l’Upea parzialmente in bambola. Portannese fa 1/2 dalla lunetta, Garri sbaglia da sotto mentre Poletti no, biancazzurri nuovamente a +4. Battle azzanna la gara alla giugulare con la tripla del +7 a 1’35” dal termine, da qui in poi è una battaglia di nervi, con i ragazzi di Pozzecco bravi a chiudere la gara dalla lunetta. Il punteggio finale è Trento 87 – Orlandina 91.

Per i soli parziali statistici 30 punti e 7 rimbalzi per un enorme Talor Battle con 7/10 da 2 e 3/7 da 3 senza mai uscire dal campo. 18 punti, 6 assist e 4 rimbalzi per un redivivo Donte Mathis, mentre continua lo straordinario momento di forma di Marco Portannese che chiude la gara con 17 punti, 8 rimbalzi e 2 assist in 32′. 16 punti e 6 rimbalzi per Huff, che però tira 4/16 dal campo, ma è perfetto dalla lunetta con 6/6. A segno anche Mitch Poletti con 6 punti e 9 rimbalzi e Ciccio Pellegrino con 4 punti.

La prossima gara dell’Orlandina si disputerà a Brescia giovedi 28 marzo.

Pallacanestro Trento – Orlandina Basket 87-91 (16-24; 43-44; 60-65)

Orlandina: Vignali ne, Young, Poletti 6, Benevelli, Portannese 17, Palermo, Battle 30, Mathis 18, Pellegrino 4, Huff 16.

Coach: Gianmarco Pozzecco.

Trento: Umeh 17, Gorreri ne, Pascolo 6, Valer ne, Forray 2, Dordei 6, Basile 3, Garri 13, Elder 20, Conte 10, Spanghero 10.

Coach: Maurizio Buscaglia.

Ufficio Stampa Orlandina Basket

OrlandinaBasket.it