Ex Ato1, la vertenza continua. Nuovo licenziamento per i nove amministrativi

0
1277

Un nuovo provvedimento di licenziamento è stato notificato a nove dipendenti amministrativi in servizio presso l’ex Ato Messina 1 rifiuti, già licenziati dalla società d’ambito nell’Aprile 2015, e reintegrati nei mesi scorsi nelle more del loro transito alla Srr. La cessazione del rapporto di lavoro avrà effetto dal prossimo 31 Luglio.  Ormai da anni si trascina la vicenda dei nove dipendenti amministrativi, vittime del caos e delle contraddizioni del sistema regionale di gestione dei rifiuti. Dopo il  licenziamento dell’Aprile 2015, nella fase di passaggio tra le competenze dalle Ato e le Srr, i lavoratori fecero ricorso al giudice del lavoro del Tribunale di Patti, che, nell’Agosto 2016, ordinò il loro reintegro. Il collegio di liquidazione dell’Ato1 optò quindi per la stipula di accordi di transazione con gli stessi dipendenti che furono riassunti dall’Ato, nelle more del loro passaggio alla Srr Messina provincia. La società che racchiude 54 comuni della provincia, dei 13 posti disponibili in pianta organica ne aveva già coperti 4, assorbendo i dipendenti dell’ex Ato Messina 2, mentre per i nove dell’Ato1 non c’è alcuna notizia. Ecco dunque il nuovo licenziamento, notificato nei giorni scorsi con effetto dal prossimo 31 Luglio. I sindacati sono già sul piede di guerra. L’Ispettorato territoriale del lavoro di Messina ha già convocato Martedì 11 Luglio alle 10.30 il presidente del collegio di liquidazione dell’Ato 1, Francesco Librizzi, il presidente della Srr Messina Provincia Calogero Lo Re, il commissario della stessa Srr Ettore Ragusa ed i rappresentanti sindacali.