Epidemia di morbillo, l’Asp corre ai ripari

0
650

Fanalino di coda per le vaccinazioni e alle prese con una epidemia di morbillo. La provincia di Messina cerca di fronteggiare il gap sanitario, presentando l’app vaccinazioni Messina, per avere le vaccinazioni a portata di dito. Prima dell’app, i numeri. Attualmente sono 80 i casi di morbillo in provincia, una cinquantina riguardano il barcellonese, dieci l’area dei Nebrodi; la malattia ha colpito persone dai 20 ai 35 anni. Sono una decina i bambini ricoverati in ospedale. La copertura del vaccino in provincia è ferma al 64% del territorio contro il 95% che chiede l’Europa. Addirittura gli Stati Uniti hanno lanciato un alert per i turisti in arrivo in Italia che c’è un epidemia di morbillo. Ora, per rendere operativo il piano delle vaccinazioni, si rende necessario avviare l’informazione. L’Asp di Messina, oltre all’anagrafe vaccinale informatizzata, nell’intento di migliorare ed implementare le coperture vaccinali, ha messo a disposizione di operatori ed utenti due nuovi strumenti di comunicazione: l’App “Vaccinazioni ASP Messina”, che consente di poter avere informazioni aggiornate e basate su dati scientifici per i vaccini, sulla loro sicurezza ed efficacia, sulle modalità e tempi di somministrazione, sull’organizzazione dei servizi (sedi ed orari dei centri vaccinali) e soprattutto consente, registrandosi, di avere a portata di dito le proprie vaccinazioni, informazione indispensabile anche in caso di rischio, di ricovero o di assistenza sanitaria. E l’acquisto e l’attivazione  del servizio di messaggistica per l’invio di 100.000 SMS agli utenti per far conoscere le campagne vaccinali, i vaccini disponibili e  ricordare gli appuntamenti vaccinali previsti per le varie età, dai neonati agli anziani.