Aro Rifiuti, in arrivo una rivoluzione per Capo d’Orlando, Capri Leone, Torrenova, Ficarra e San Salvatore

0
2132

Si apre un’era nuova per la raccolta dei rifiuti nei comuni del nuovo Aro che vede come capofila Capo d’Orlando e che unisce, oltre al centro paladino, anche Ficarra, Capri Leone, Torrenova e San Salvatore di Fitalia.
Dopo i commissariamenti decisi dalla Regione, l’Aro tra i cinque centri, rimarrà tra i pochi a poter determinare proprio futuro e quindi puntare a dare risposte più adeguate all’utenza.
Due gli obiettivi: continuare a dare ai cittadini un servizio adeguato e decoro al territorio, ma soprattutto (e questa è la nuova più ambiziosa sfida) abbattere finalmente i costi.
Non potendo incidere sugli impianti di conferimento (tocca a Regione e Società d’Ambito farlo) si punta quindi su altri risultati ovvero togliere dalle bollette tutto il denaro recuperato col conferimento della differenziata, ridurre al minimo i costi per trasporti e stoccaggio in discarica e raggiungere il 60% di differenziata per ottenere i bonus europei.
Ciò, hanno spiegato i sindaci nel corso di una conferenza stampa al comune di Capri Leone, avverrà attraverso un sistema che rinnova. Ai centri di raccolta avviati a Torrenova e Capo d’Orlando si aggiunge quello del comune di Capri Leone e realizzato nei pressi del cimitero di Rocca. Dalle prossime settimane, inoltre, inizierà la distribuzione dei nuovi kit che prevedono anche le compostiere, tessere magnetiche per poter caricare i bonus sui rifiuti portati ai centri di raccolta e soprattutto nuovi contenitori dotati di microchip che consentiranno di scoprire le utenze che evadono ed i cittadini che non smaltiscono correttamente. Obiettivi ambiziosi da raggiungere con un servizio più strutturato e con maggiori controlli. I comuni dell’Aro Rifiuti scommettono forte su un incremento della differenziata cercando di sfruttare al meglio la gestione tornata direttamente nelle mani delle cinque amministrazioni comunali.
Si prenderà di buono quanto è stato fatto negli ultimi anni e si potenzierà con quanto in vece aveva funzionato meno.