Arriva la neve, tanta ed anche in riva al mare

0
6365
SP 289, spalaneve in azione

Neve: tanta ed a bassa quota. Sarà la sorpresa meteorologica che l’Epifania regalerà alla Sicilia settentrionale ed in particolare all’area dei Nebrodi e delle Madonie, ovvero proprio al confine tra le province di Messina e Palermo.
Il primo abbassamento delle temperature si è già manifestato questa mattina e proseguirà con l’arrivo di venti di tramontana che causeranno mareggiate. Ma sarà poca cosa rispetto al crollo termico previsto per la serata di oggi e la nottata con temperature ch scenderanno allo zero termico anche in riva al mare.
Dal tardo pomeriggio si comincia con piogge alternate a grandinate, e sui rilievi superiori ai 900 metri.
Nelle primissime ore di domani, invece, il flusso polare si farà sempre più intenso e la temperatura scenderà portandola neve sino ai 2-300 metri di quota sul livello del mare portando circa 50 centimetri di neve sui Nebrodi.
Gli esperti, che hanno già battezzato questa fase di maltempo come “la Bufera dell’Epifania”, non escludono che la coltre bianca possa addirittura ammantare i comuni rivieraschi con un certa consistenza che sarà certa già dalle colline circostanti.
La Protezione Civile raccomanda a tutti i cittadini di tenersi informati, seguire le indicazioni delle istituzioni e limitare gli spostamenti al minimo indispensabile.
Questa fase di “Superfreddo” si dovrebbe attenuare durante la mattinata domenicale, con la cessazione dei fenomeni, ma il clima rimarrà rigidissimo e ventoso.

Morosito