Capo d’Orlando, rinvio a giudizio per incidente mortale sulla SS113

0
1926

 

Il Gup del tribunale di Patti, Andrea La Spada ha rinviato a giudizio all’udienza dell’8 maggio Antonio Onofaro. L’uomo è accusato di omicidio colposo nell’ambito dell’inchiesta sull’incidente che costò la vita a Gino Ratto il 26 dicembre del 2013 a Capo d’Orlando. Gino Ratto, residente a Gliaca di Piraino, dipendente di un locale pubblico orlandino, viaggiava verso Brolo a bordo di una moto di grossa cilindrata quando si scontrò frontalmente con l’Audi condotta da Onofaro che procedeva nel senso di marcia opposto. Secondo una perizia l’auto, nel punto di impatto, avrebbe oltrepassato la linea che delimita la carreggiata.
I familiari di Gino Ratto sono difesi dall’avvocato Decimo Lo Presti mentre l’automobilista è assistito dagli avvocati Massimiliano Fabio e Alessandro Pruiti, mentre la compagnia “Vittoria Assicurazioni” è assistita dall’avvocato Giovanni Milana.

Morosito