Sant’Agata, il ricorso di Donato torna al giudice di primo grado

0
129
Morosito

La Corte d’appello di Messina rimette in corsa Marco Donato Lemma per riprendersi il posto di consigliere comunale di Sant’Agata Militello dal quale è stata dichiarato decaduto a Marzo 2013. La decisione nel merito è infatti rimandata al giudice civile di primo grado, a Patti, cui Donato si era rivolto ricorrendo contro il provvedimento del consiglio che decretò la decadenza a seguito della nota del Prefetto di Messina. Quel ricorso venne però ritenuto improcedibile al Tribunale di Patti per errore di notifica alla controparte interessata, Rita Fachile, che si era insediata per surroga al posto di Donato, prima della nota querelle con Enrico Natale (oggi entrambi in consiglio). L’errore di notifica, il recapito ad un indirizzo di Torrenova mentre la Fachile è residente a Sant’Agata, sarebbe da imputare all’ufficiale giudiziario e non al ricorrente, ragion per cui la prima sezione civile della Corte d’appello di Messina, presidente Patania, consiglieri Zappalà e Radazzo, ha rimesso la questione al giudice di primo grado. “Oltre un anno e due mesi dopo la mia decadenza potranno finalmente essere vagliati nel merito i miei motivi di ricorso – dichiara Marco Donato – che sono certo consentiranno al sottoscritto di tornare a sedersi su quel seggio per il quale si è sempre speso, incondizionatamente e senza compromessi, nell’interesse esclusivo dei cittadini santagatesi”.