C’è un po’ di Gioiosa Marea nelle prime medaglie agli europei di Baku

0
105

C’è un po’ di Gioiosa Marea nelle prime medaglie conquistate dall’Italia ai primi Giochi Europei, in corso di svolgimento a Baku. Della squadra di karate, che ieri ha ottenuto due argenti  fa parte, come allenatore federale, Luca Valdesi, quattro volte campione del mondo. Luca Valdesi, originario di Palermo ma che vive a Gioiosa, fa parte della squadra che ieri ha conquistato due argenti. Le medaglie sono arrivate dal karate (specialità kumite) con Luca Maresca e Luigi Busà sconfitti in finale dagli azeri Firdovsi Farzaliyev e Rafael Aghayev. Luigi Busà, due volte campione europeo ed altrettante volte campione mondiale della categoria 75 kg, ha iniziato la sua giornata sconfiggendo nell’ordine il cipriota Panayiotis Loizides (1-0) ed il francese Logan Da Costa (2-0), per poi inclinarsi, nell’ultimo incontro del girone, di fronte al tedesco Noah Bitsch (2-0). In semifinale, l’azzurro ha superato il turco Erman Eltemur al termine di un match molto equilibrato, terminato sul 4-4. Alle bandierine, i giudici hanno assegnato la vittoria al karateka azzurro, che dunque ha potuto disputare la finale per l’oro. Qui ha dato vita ad un ottimo match contro l’atleta locale Rafael Aghayev, ma alla fine l’azero, nove volte campione continentale e quattro volte oro iridato, si è imposto per 1-0. In precedenza, Luca Maresca aveva firmato la prima medaglia italiana nella storia dei Giochi Europei. Il karateka della categoria 60 kg aveva infatti conquistato l’argento al termine di una finale persa per 4-0 contro il padrone di casa Firdovsi Farzaliyev. Sul gradino più basso del podio è salito il macedone Emil Pavlov.

Morosito