Capo d’Orlando, arresto per evasione

0
232

Per la seconda volta in pochi giorni, è stato sorpreso dai carabinieri fuori dalla propria abitazione, benché fosse soggetto alla misura degli arresti domiciliari. Il 66enne Armando Calogero Incognito, accusato di estorsione aggravata dal metodo mafioso ai danni di un imprenditore di Capo d’Orlando, è stato notato da una pattuglia dei carabinieri della locale stazione all’esterno della sua abitazione. Alla vista dei militari, ha cercato di fuggire, ma è stato bloccato e su disposizione del Pubblico Ministero della Procura di Patti, ricondotto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.