Imu inapplicabile ? Il Cga rischia di aprire la breccia

0
519
Morosito

Potrebbe aprire una maglia clamorosa la pronuncia del Cga di Palermo che ha ritenuto fondato il ricorso straordinario al presidente della Regione presentato da un residente a Sant’Agata Militello contro l’applicazione dell’imposta municipale unica. In virtù di tale parere, chiesto dall’ufficio legislativo regionale della presidenza, è giunta nei giorni scorsi al comune santagatese la notifica del provvedimento che annulla la delibera del consiglio comunale n. 74 del 2012 con la quale erano state approvate le aliquote Imu. Il ricorso è del 2013 e si basava sul principio di illegittimità dell’applicazione dell’Imu in Sicilia sancito anche da una sentenza del 2012 con cui la Corte Costituzionale affermava il contrasto della norma con lo statuto autonomo siciliano. Tale decisione potrebbe portare alla conseguenza pratica per tutti i comuni di vedersi sottratta la possibilità di applicazione dell’imposta cui sono soggetti tutti i proprietari di immobili, proprio a causa dell’incostituzionalità della norma statale. La decisione potrebbe quindi avere effetti devastanti sulle casse comunali non solo del centro santagatese ma di tutti i comuni isolani, con conseguente possibilità di innesco di una serie di ricorsi a catena. Difficile ipotizzare gli scenari futuri, in quanto la decisione sul ricorso straordinario al presidente della Regione non è impugnabile nel merito. Prevista esclusivamente un’ipotesi di revocazione del provvedimento, qualora ci siano i presupposti, a cui pare l’amministrazione comunale santagatese stia già tentando di ricorrere. Intanto il 16 Giugno prossimo scadrà il termine per il pagamento dell’acconto IMU per l’anno 2015.