Naso e San Salvatore insediano le giunte. A Mirto si aspetta.

0
121

Mentre nei comuni che vanno al ballottaggio si attende domenica per conoscere il nome dei nuovi sindaci, negli altri centri le giunte cominciano ad essere operative. Rosario Ventimiglia è stato il primo a mettersi all’opera a San Salvatore di Fitalia provvedendo a nominare il suo esecutivo e procedendo ad alcuni interventi di pulizia straordinaria.
A supportare il sindaco fitalese per questo mandato saranno Mario Mileti, Calogero Alessandro Trovato, Vincenzo Lollo e Roberta Franchina Denaro. Una giunta molto giovane, dove l’assessore più anziano ha 42 anni, mentre la più giovane (Roberta Franchina) appena 25 (nella foto una riunione di maggioranza).
Giunta insediata anche a Naso, dove Daniele Letizia, per il suo secondo mandato, conferma come vicesindaco Giuseppe Randazzo Mignacca. Rimane in giunta anche Giovanni Rubino, mentre entrano in giunta Maria Parasiliti e Filippo Rifici. Come da accordi preelettorali, tutti gli assessori rinunceranno al posto in consiglio comunale permettendo a 4 dei 5 non eletti di fare ingresso in aula già alla prima seduta del consiglio comunale convocato per lunedì 15 alle 18. Nella serata di insediamento la maggioranza che fa capo al sindaco Letizia ha già deciso di votare Gaetano Nanì come presidente del civico consesso.
Ancora nessuna novità, invece da Mirto, dove il sindaco Maurizio Zingales, sebbene corresse senza rivali, resta ancora con i designati Rosetta Vitanza e Sebastiano Scarcina.
Le altre due nomine arriveranno comunque prima del consiglio comunale che si terrà il 16 giugno.

Morosito